Home - Programmi 2020 annullato | Svizzera italiana

IL FESTIVAL DEL CINEMA VERDE - 2021

WE THE POWER - in diretta il 18 giugno

E se la soluzione alle sfide energetiche arrivasse da ognuno di noi? Ovunque, in Svizzera e altrove, stanno emergendo iniziative dei cittadini per produrre energia solare a livello locale. Cooperative, energia pulita, persone in azione: una rivoluzione è in atto.

Il 18 giugno alle 20:00, Patagonia e il Green Film Festival hanno trasmesso in diretta su Internet gratuitamente il film “We the power” che presenta questi esempi.

La discussione senza precedenti, dopo l'estratto del film qui sotto, è moderata da Nicolas Guignard (Green Film Festival) e riunirà Monica Serlavos (UNIL), Daniel Schaller (AEE SUISSE) e Christophe Widmer (Demain La Côte). Tutto questo in diretta dal tetto di La Maison de la Rivière.

L'evento era gratuito, bastava registrarsi per vedere il film su www.20h10.tv.

WE THE POWER TRAILER UFFICIALE | IL FUTURO DELL'ENERGIA È DI PROPRIETÀ COMUNITARIA

We the Power Official Trailer | The Future of Energy is Community-Owned

WE THE POWER WEBINAR OF FFV

 

Le Sentier, 13 aprile 2021

In occasione della 50a Giornata Mondiale della Terra, il 22 aprile, il Green Film Festival ha rilasciato online gratuitamente un film, per la prima volta nella sua storia.

La 16a edizione del Green Film Festival avrebbe dovuto concludersi in questi giorni, ma è stata rinviata all'autunno e si svolgerà dal 4 settembre al 17 ottobre. Per mantenere le persone pazienti, il Festival invita il pubblico a guardare, dal proprio computer, la proiezione di un film che era molto popolare quando è stato presentato nelle sale: L'uomo e la foresta, di Claude Schauli (Svizzera, 2018).

La trasmissione “in diretta” è iniziata alle 20:00 di giovedì 22 aprile. E come fa di solito il Festival nelle sale, il film è stato seguito anche da una chat dal vivo con Luc Maillard, il ranger che introduce i bambini nella foresta. Risponde in diretta e online alle domande del pubblico, oltre a quelle di Nicolas Guignard, il direttore del festival.

The Forest School - teaser di Claude Schauli su Vimeo.

Per coloro che non hanno partecipato a questa sessione live, è stato quindi disponibile un re-play per 7 giorni.

L'evento era gratuito su www.20h10.tv.

L'école de la forêt - teaser from Claude Schauli on Vimeo.

L'intera discussione.

Misteriosa, segreta, nutriente, la foresta non ha mai smesso di affascinare o suscitare la paura umana nel tempo. Per chi sa amarla e proteggerla è anche rifugio e luogo di tutte le osservazioni della natura. Se in un passato ancora breve la foresta ha partecipato alla sopravvivenza delle popolazioni, oggi conserva un ruolo essenziale nella regolazione del nostro pianeta e contribuisce alla lotta ai cambiamenti climatici. Girato nelle foreste dell'Arco del Giura svizzero, questo film incontra appassionati "uomini e donne dei boschi", desiderosi di trasmettere la loro conoscenza e il rispetto per la natura alle generazioni più giovani.

 

Le Sentier, 24 agosto 2020

Interrotta bruscamente il 13 marzo a causa del COVID, dopo due settimane e sessanta proiezioni, la 15° edizione del Green Film Festival riprenderà dall'11 settembre al 15 novembre.

Perché le questioni ambientali non debbano essere dimenticate in questi tempi complicati, l'organizzazione del Green Film Festival ha deciso di riprogrammare questo autunno, ove possibile, le proiezioni che sono state annullate questa primavera. Più di 170 proiezioni di documentari su ecologia, natura e sviluppo sostenibile avranno quindi luogo in Francia, Svizzera romanda e Ticino.

Naturalmente verranno rispettate le misure regolamentari sanitarie - in linea di massima anche al Festival si applicheranno le norme vigenti per le sale cinematografiche.

The Trail, 13 marzo 2020

Il Green Film Festival annulla o rinvia tutte le proiezioni dal 13 marzo 2020.

Conformemente alle misure adottate dai governi svizzero e francese e dalle varie autorità cantonali, l'organizzazione del Festival del Cinema Verde ha deciso di sospendere tutte le proiezioni previste dal 13 marzo fino alla fine delle date previste.

Le squadre che organizzano il festival sono ovviamente dispiaciute per questa situazione, ma capiscono che la salute degli spettatori e della popolazione in generale è una priorità assoluta.

Ove possibile, le sessioni saranno posticipate ad una data da comunicare in un secondo momento, quando l'epidemia di COVID-19 sarà superata. 

 

Pregny-Chambésy, 7 marzo 2020

Il Green Film Festival premia Bear, semplicemente selvaggio e mano bassa sull'acqua! Questo sabato 7 marzo a Pregny-Chambésy, il Premio del documentario verde girasole del 2020 è stato assegnato da una giuria internazionale al film Ours, Simply Savage, di Vincent Munier e Laurent Joffrion (Francia, 2019). Secondo la giuria, “la combinazione del messaggio sulla fragilità dei nostri ecosistemi e il legame tra uomo e natura e la qualità dell'immagine, del suono e della produzione ci hanno particolarmente colpiti. Questo film mostra le profondità della natura, il cuore di ciò che la natura è. Questo è il risultato sia della sensibilità che dell'alta padronanza tecnica degli autori. Senza voler rovinare la fine, la conclusione di questo film ci ha lasciato tutti senza parole ".

E la giuria ha anche voluto assegnare una menzione speciale a Main basse sur l'eau, di Jérôme Fritel (Francia, 2019): “In termini di realizzazione di questo film, questo non ha nulla a che fare con esso. Il lavoro di ricerca e il valore del messaggio sono di qualità eccezionale. Ma ciò non è stato fatto a scapito della qualità estetica e tecnica del film. Le prospettive che questo film ci lascia sono molto preoccupanti, ma il messaggio ci è sembrato essenziale. "

Gli altri nominati sono:

- Honeyland, di Ljubo Stefanov e Tamara Kotevska, Macedonia, 2018

- L'uomo ha mangiato la terra, di Jean-Robert Viallet, Francia, 2018

- Il lato nascosto del cacao, di Paul Moreira, Francia, 2019

- Abbiamo 20 anni per cambiare il mondo, di Hélène Médigue, Francia, 2018

 

Messaggio relativo al virus COVID-19

L'intero team organizzatore del Green Film Festival prende sul serio la salute dei nostri spettatori e seguiamo le linee guida nazionali e regionali. Ma non vogliamo cedere al panico e riteniamo che le misure annunciate dalle autorità non riguardano le proiezioni di film nei cinema.

Poiché i cinema rimangono aperti, tutte le proiezioni programmate vengono mantenute fino a nuovo avviso.

D'altra parte, esortiamo chiunque sia a rischio a rinunciare a partecipare alle proiezioni. Ricordiamo che i comportamenti di tutti devono essere adattati per prevenire ulteriormente la diffusione del virus.