Présentation du festival

Il "Festival du Film Vert"

Dal 2006, il “Festival du Film Vert” presenta ogni anno una selezione dei migliori film documentari attuali che trattano argomenti relativi allo sviluppo sostenibile, alla natura e all'ecologia nel senso più ampio. Nel corso degli anni, questo festival è cresciuto in sempre più città, prima nella Svizzera francese, poi nella vicina Francia, nella Svizzera tedesca e, dal 2019, anche nella Svizzera italiana.

Dal 1. marzo al 15 aprile si svolgeranno centinaia di proiezioni, spesso seguite da momenti di discussione tra specialisti e il pubblico sui temi del film. Il “Festival du Film Vert” è diventato un vettore di informazione, consapevolezza e riflessione centrale in Svizzera per quanto riguarda lo sviluppo sostenibile. E il pubblico risponde con entusiasmo: nel corso degli anni, l'affluenza è sempre progredita ed è addirittura raddoppiata nelle ultime due edizioni per raggiungere 18'400 spettatori nel 2018! Nel 2019, sono previsti circa 70 diversi siti di proiezione in tre regioni linguistiche e si prevede di superare i 20.000 spettatori.

Nella Svizzera italiana, il Festival sarà presente a Lugano e a Bellinzona grazie all’impegno di due gruppi locali del “Festival du Film Vert”. A Lugano avrà luogo domenica 24 marzo al cinema Lux di Lugano-Massagno, con 2 proiezioni, e nel bellinzonese venerdì 29, sabato 30 e domenica 31 al Gimnasium di Castione, con 8 proiezioni. I film saranno intervallati da un momento conviviale di dibattito sui temi affrontati, in cui sarà offerto un rinfresco.

Palmares

2010 :

Prix Tournesol : Vers un crash alimentaire, Yves Billy,

Prix Greenpeace : Déchets, le cauchemar du nucléaire, Laure Noualhat

2011 :

Prix Tournesol : Mister Carbone, Yves Billy

Prix Greenpeace : Solutions locales pour un désordre global, Coline Serreau

2012 :

Prix Tournesol : Global Sushi, Jean Pierre Canet et Damien Vercaeme

Prix Greenpeace : Le bonheur était dans le pré, Thomas Wüthrich et Sonia Zoran

2013 :

Prix Tournesol : Prêt à jeter, Cozima Dannorizter

Prix Greenpeace : Bag it !, Suzan Beraza

Prix Fondation GoodPlanet : Planète à vendre, Alexis Marant

2014 :

Prix Tournesol : Goldman Sachs, la banque qui dirige le monde, Marc Roche et Jérôme Fritel

Prix Greenpeace : Le Sable, enquête sur une disparition, Denis Delestrac

2015 :

Prix Tournesol : Chasing Ice, Jeff Orlowski

Prix Greenpeace : Sacrée Croissance

2016 :

Prix Tournesol : En quête de sens

Prix Greenpeace : Nature, le nouvel Eldorado de la finance (Banking Nature)

Prix FEDEVACO : Buena Vida

2017 :

Prix Tournesol : Cargos, la face cachée du fret

Prix Greenpeace : Futur d'espoir

Prix FEDEVACO : The true cost

2018 :

Prix Tournesol : L'empire de l'or rouge

Prix Greenpeace : Frère des arbres

Prix FEDEVACO : The borneo case

Nos partenaires